mercoledì 23 gennaio 2013


articolo preso da Idealista.it sul quale concordo in pieno.




gli italiani e le agenzie immobiliari: come cambia la mediazione ai tempi della crisi (grafici)

mercoledì, 23 gennaio, 2013 - 08:54
pubblicato da Ritratto di teamteam@idealista
aumenta la percentuale di potenziali compratori che si rivolgono ad un'agenzia immobiliare per acquistare casa, mentre diminuisce la quota di venditori. è uno dei dati che emerge dal rapporto di tecnoborsa dedicato agli agenti immobiliari e le famiglie italiane. scopriamo insieme come si modifica il ruolo della mediazione immobiliare ai tempi della crisi
domanda: chi si rivolge ai canali di intermediazione

un altro dato ci sembra particolarmente importante: oggi più che mai il ruolo della mediazione è importante per chiudere una compravendita. vediamo infatti come sia aumentata in modo deciso la % di coloro che hanno acquistato un immobile attraverso un'agenzia. la ragione, soprattutto se si tiene conto della diffidenza dei venditori nei cofnronti dei mediatori, è chiara. stiamo parlando del prezzo
per chi deve vendere casa è dura accettare la realtà della discesa dei prezzi e le agenzie più serie accettano solo incarichi "verosimili", il cui prezzo cioè è in linea con il presente e non con il boom degli anni scorsi. evidentemente chi vuole acquistare punta sulla capacità di mediazione, e in alcuni casi di pedagogia, che gli agenti possono portare a termine con i proprietari più restii
acquisti effettuati: tipologia di canale utilizzato
se i mediatori agiscono spesso come "educatori" del prezzo, forse potrebbero essere più flessibili rispetto ai propri onorari o migliorare le prestazioni offerte, dato che la principale motivazione per non ricorrere ad essi, come indica l'indagine, è il costo troppo elevato. in un momento in cui i costi del mutuo aumentano, dal lato dell'acquirente e il margine di guadagno del venditore diminuisce, questo fattore è sentito determinante
aumenta anche la quota di coloro che indicano "scarsità di offerta", mentre la mancanza di fiducia e la scaristà dei servizi offerti incidono, e non è poco, di oltre il 25%
motivazioni per il non riscorso alle agenzie immobiliari
l'agenzia immobiliare è tuttavia oggi la prima vetrina per far conoscere un immobile
canali informativi attraverso i quali di è venuti a conoscenza del bene acquistato
passiamo invece adesso all'analisi dell'offerta: utilizzo dei canali di intermediazione
cala la percentuale dei venditori che ha venduto nel 2012 tramite un mediatore, sebbene rimanga l'opzione principale rispetto al fai da te
anche in questo caso, se analizziamo le motivazioni per cui i venditori non si sono rivolti alle agenzie, i costi troppo elevati sono di gran lunga la causa principale. la mancanza di fiducia o precedenti esperienze negative sono al secondo posto